Concerto per Terezin 2015

Concerto per Terezin 2015


Concerto organizzato in collaborazione con

Associazione Giosuè CarducciLogo-carducci

Christophe Sirodeau, pianoforte

Sulle Sponde dei fiumi di Babilonia
Molti non sanno che nel conflitto che ha sempre segnato i rapporti tra l’arte e la storia, il 17 ottobre 1944 è una data cruciale. Nelle prime ore di quel giorno di 71 anni fa un’intera generazione di artisti europei viene sterminata nel campo di Auschwitz-Birkenau. Sono i poeti, i musicisti, i pittori, gli attori che per quattro anni hanno vissuto nel “ghetto modello” di Terezín. Il giorno precedente, il 16 ottobre, sono stati caricati insieme ad altri 1500 deportati su un unico convoglio ferroviario, quello che le SS hanno chiamato beffardamente “il treno degli artisti”. Il giorno dopo, sono stati quasi tutti uccisi nelle camere a gas.

L’Associazione Casa della musica, in collaborazione con l’associazione romana She Lives, intende ricordare per la prima volta in Italia quella data, non per costituire un altro Giorno delle Memoria, l’opposto: ricollocare l’opera di questi artisti nel corso della storia musicale, svincolandola dai contesti commemorativi dove troppo spesso viene relegata.

Programma:

Viktor Ullmann (1898-1944)
Sonata n.2 op.19 (1938-39)
Allegro energico e agitato
Thema (Mährisches Volkslied) and 9 Variations
Prestissimo

Erwin Schulhoff (1894-1942)
5 pieces in Jazz style (1922/1926/1931)
Tempo di Fox-Hawai, Blues, Chanson, Tango, Fox-trot

Hans Winterberg (1901-1991)
Suite “Theresienstadt” 1945
Praeludium, Intermezzo, Postludium
PRIMA ESECUZIONE

Viktor Ullmann (1898-1944)
Sonata n. 7 op. posth. (1944)
Allegro
Alla marcia
Adagio
Scherzo con trio
Thema (Hebräisches Volkslied), 8 Variations and Fuge

 

Christophe Sirodeau ha studiato sotto la guida del Maestro Evgeny Malinin dal 1982 al 1992 in Francia e Russia e successivamente presso il conservatorio di Mosca grazie ad una borsa di studio.
Noto per i suoi gusti musicali che spaziano tra diverse epoche e stili e per la sua curiosità nello studio di partiture poco ascoltate, debutta in qualità di solista sotto la direzione di leif Segerstam accompagnato da varie orchestre. Nel 2014 Sirodeau completa la registrazione dell’intera opera per pianoforte di Victor Ullmann pubblicata in Svezia da Bis Records e ampiamente elogiata dalla critica internazionale (Guardian, Fono-forum, in Resmusica [‘Gold Key 2014’], etc…) mentre alcuni estratti sono stati trasmessi da varie radio (BBC, France-Musique, France-Culture, Radio Suiss romande, Radio Bremen, etc…). Anche le sue precedenti registrazioni di Feinberg e Skalkottas sono state accolte molto positivamente.
Autore di 70 pezzi, è stato premiato nel 2002 all’international Mozart competition a Salisburgo e nel 2003 al Reinl International Competition a Vienna.
Nel 2005 la sua quinta Sumphônia è stata registrata da Altarus.